Mappe, HERE WeGo e Map Creator, il futuro della localizzazione è anche qui

Here LogoHERE Maps nasce nei primi anni ’80 come costola della Philips con il nome di Navigation Technologies e si colloca subito sul mercato della cartografia dedicata ai sistemi di navigazione satellitare in auto. Nel corso degli anni, consolidando un ruolo da protagonista nel settore della cartografia per l’industria automobilistica, cambia nome un paio di volte, passando da NavTech a Navteq; nel 2008 la Navteq viene acquisita da Nokia portando alla creazione del nuovo brand HERE Maps nel 2012. Nel corso del 2015 viene annunciata l’acquisizione di HERE da parte di un consorzio di case automobilistiche (BMW; Audi, Daimler) nel quale confluiranno man mano nuovi investitori interessati allo sviluppo delle mappe ad alta definizione per i veicoli a guida autonoma.

Recentemente HERE è molto attenta anche al mercato Enterprise e ai consumers in senso stretto; il recente rilascio della App sui principali stores (Google Play e Apple Store) ha avuto un grandissimo successo con centinaia di migliaia di download già nelle prime settimane e il trend è in continua ascesa.

A questo si aggiunga la presenza delle mappe HERE su Facebook e le varie partnerships con Amazon, Trip Advisor, Microsoft e decine di altre aziende cruciali nel settore.

A chi serve HERE?

Attualmente chi si sposta, sia esso un residente, un turista o un viaggiatore, utilizza un navigatore in auto oppure applicazioni su smartphones e tablet, pianificando il proprio tour in base alla mappa ed ai contenuti; diventa quindi cruciale che la mappa utilizzata sia accurata, aggiornata e contenga tutte le informazioni richieste.

Trova nuovi clienti

Inoltre, l’App per dispositivi mobili HERE WeGo (disponibile per AndroidiOS) permette un’esperienza di navigazione multimodale, che permette di raggiungere un punto B da un punto A scegliendo il mezzo o i mezzi di trasporto che si prediligono; se si vuole raggiungere una destinazione, si può scegliere di prendere il treno, la metro, i mezzi pubblici, una macchina in Car Sharing, procedere a piedi o in bici o più tradizionalmente in auto, selezionando anche il parcheggio più comodo.

here-real-time-traffic

Quali vantaggi offrono le mappe HERE?

Essendo la mappa delle case automobilistiche, la mappa HERE da sempre ha dato grande rilevanza alla qualità, che naturalmente costituisce in sé un grosso tratto distintivo.

Per quanto riguarda la App, HERE WeGo consente anche la navigazione off-line (previo download della mappa della nazione d’interesse) anche in assenza di connessione dati.

Quanto sono diffuse le mappe HERE?

Per avere un’idea del ruolo di HERE in questo settore di mercato, basta riportare il dato secondo cui in Europa e Nord America, 4 su 5 delle autovetture in circolazione aventi a bordo sistemi di navigazione, utilizzano mappe HERE.

Progetti per il futuro?

HERE Maps ambisce a diventare un riferimento e a giocare un ruolo di assoluto protagonista nei servizi di localizzazione in un futuro che non sembra essere così lontano, dando alla luce una Open Location Platform nella quale confluiranno le migliaia di dati provenienti dai dispositivi “intelligenti”, connettendoli tra loro e permettendo la condivisione di informazioni (“IoT”, Internet of Things).

Perché la Community?

Per mantenere aggiornate le mappe, HERE si avvale di più di 1.000 geografi esperti in tutto il mondo e ricorre a migliaia di fonti diverse (governative e/o private) per crearle e garantirne la freschezza.

Per l’acquisizione di dati cartografici viene anche utilizzata una flotta di circa 400 veicoli; 200 di queste vetture sono equipaggiate con la tecnologia LiDAR che consente la raccolta di oltre 700.000 punti al secondo, punti attraverso i quali viene fornita una rappresentazione digitale 3D ad alta precisione del mondo reale. Ogni anno questa flotta percorre milioni di chilometri a livello globale per acquisire i dati utili per le nostre mappe digitali.

Ma tutto questo sforzo può non essere sufficiente a garantire che i cambiamenti della rete stradale vengano rilevati in tempo reale o quasi; per questo si è pensato di permettere agli utilizzatori delle mappe HERE di contribuire alla realizzazione del prodotto finale e di modificare e personalizzare in maniera molto rapida ed efficiente i contenuti cartografici.

Nel 2013 nasce quindi l’HERE Map Creator, uno strumento per le Community di tutto il mondo per aggiornare le mappe con le informazioni mancanti o non corrette, fornendo un ulteriore tassello per rendere le mappe HERE il più possibile precise ed aggiornate. Se ti piacerebbe far parte della Community e avere più notizie a riguardo, scrivi una mail all’indirizzo mapcreatorit@here.com i cartografi della HERE saranno contenti di rispondere alle tue domande.

Here navigator

Da cosa sono regolati i cicli di aggiornamento?

Ogni giorno vengono aggiornati milioni di dati all’interno del database cartografico. La disponibilità di un aggiornamento per un cliente / utente finale dipende dal ciclo di aggiornamento delle mappe che utilizzano. Attualmente HERE offre aggiornamenti delle mappe a frequenza settimanale per i suoi clienti, ma la scelta del ciclo di aggiornamento per i modelli di auto individuali e sistemi di infotainment e piattaforme è a loro discrezione e delle loro necessità. Al di là degli aggiornamenti “tradizionali” delle mappe, si sta lavorando anche a servizi di aggiornamento in tempo quasi reale attraverso servizi cloud che gestiscono informazioni sul traffico, disponibilità nei parcheggi, ricarica per i veicoli elettrici e prezzi carburante.
Questo sarà fondamentale per le macchine a guida autonoma, dove un aggiornamento delle mappe in tempo quasi reale sarà un fattore determinante per individuare subito un eventuale ostacolo, limite di velocità, blocco del traffico, ecc…
È qui che entrano in gioco le “HERE HD Live Maps” che garantiscono ai veicoli a guida autonoma di muoversi in modo sicuro e affidabile in condizioni ambientali dinamiche, fornendo informazioni precise e costantemente aggiornate riguardo l’area in cui si trovano.

Grazie a Massimiliano Arcieri, responsabile per l’Italia del progetto Community per HERE Maps per le informazioni fornite.

Condividi:Share on Facebook6Share on Google+0Tweet about this on Twitter5Share on LinkedIn22

Non perderti nessuna novità sulla Local Search e sul GeoMarketing!
Iscriviti subito alla nostra Newsletter!

3 pensieri su “Mappe, HERE WeGo e Map Creator, il futuro della localizzazione è anche qui

  1. Roberto

    Grazie a Luca Bove per lo sviluppo di questa tematica. Vorrei domandare come verificare se un’attività è già presente sulle mappe HERE ed eventualmente come sia possibile aggiungerla. Ho fatto una verifica al volo ma non ho trovato un’attività che però è già presente su Facebook. Non dovrebbe comunque essere visibile ? Grazie mille

    Rispondi
    1. Massimiliano Arcieri

      I POIs su Facebook non coincidono sempre con quelli delle nostre mappe; ciò dipende dal fatto che qualunque utente registrato su FB può inserire un qualunque punto di interesse che non necessariamente coincide con il nostro database. Per verificare se la propria attività è presente su HERE Maps, bisogna controllare sul portale HERE WeGo che è il Portale ufficiale della nostra cartografia.

      Se dovesse mancare o è errato, si può aggiungere/modificare tramite Map Creator.

      Rispondi
  2. silvia camnasio

    Beh che dire: Grazie!! Ho aggiunto la nostra attività!! E’ stato davvero semplice, avendo un parking con tanti altri servizi, li ho potuti aggiungere tutti!!
    Fantastico

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *