Cronologia delle posizioni di Google Maps

Location History

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che Google può memorizzare una cronologia delle posizioni di ogni dispositivo mobile Android (e quindi degli spostamenti dell’individuo che lo porta con sé) tramite la Cronologia delle posizioni di Google Maps.
Questa funzionalità è attiva di base negli account Google e può determinare con buona approssimazione i luoghi in cui ci troviamo, grazie alla combinazione di GPS, celle telefoniche e Wi-fi, registrandole a intervalli poco inferiori di un’ora anche mentre siamo in movimento.

La cronologia fa riferimento all’attivazione del servizio “Segnalazione della posizione” (anch’essa eseguita in automatico sugli Android) presente su un qualsiasi account Google a cui si è fatto accesso. Questo servizio è un vero e proprio “segugio” che consente a Google di analizzare gli spostamenti del dispositivo associato e, se possibile, ipotizzare anche il tipo di spostamenti (a piedi, in auto, con mezzi pubblici).

Google giustifica questa scelta in funzione di un miglioramento di tutti i propri servizi, come ad esempio una miglior personalizzazione di Google Maps in base ai luoghi in cui si è già precedentemente stati.

Trova nuovi clienti

Un’altra idea (più che altro è una elucubrazione mentale) sul perché sia stata creata è quella di un inizio di  tracciamento delle analytics online-offline. Con questo sistema Google sa come si sposta una persona nel mondo reale e anche in quale esercizi commerciali (ovvero Google Places) entra.
E questo apre un mondo di possibilità…
Tra l’altro ultimamente sono molte le startup che tentano di misurare l’influenza dell’online sull’offline e di tracciare in qualche modo le conversioni offline…
Vedremo cosa succederà.   (Aggiornamento di dicembre 2014: Avevo fatto un buona previsione, in effetti Google userà la Location History per tracciare le visite nei negozi offline provenienti da campagne online, vedi tutto qui)

Potete visualizzare la Cronologia delle posizioni in due modi: sia utilizzando direttamente il vostro dispositivo attraverso l’app delle Impostazioni Google, sia utilizzando l’indirizzo internet https://maps.google.com/locationhistory ed effettuando l’accesso al vostro account.

cronologia delle posizioni google 1Se volete disattivare i servizi perché non tollerate la sensazione di essere “seguiti”, vi basta seguire dei semplici passaggi:

Per disattivare Segnalazione delle Posizioni

  1. Accedi con il dispositivo Android all’app delle Impostazioni Google;
  2. Fai touch su Posizione e quindi su Segnalazione della Posizione (Android 4.3 e precedenti) oppure fai touch su Posizione, quindi su Servizi di localizzazione à Segnalazione della Posizione Google à Segnalazione della Posizione. (Android 4.4 e successivi)
  3. Una volta visualizzata la schermata Segnalazione della Posizione, scorri verso OFF per disattivarla (viceversa, verso ON per riattivarla).

Per disattivare Cronologia delle Posizioni

  1. Accedi con il dispositivo Android all’app delle Impostazioni Google;
  2. Fai touch su Posizione e quindi su Cronologia delle Posizioni (Android 4.3 e precedenti) oppure fai touch su Posizione, quindi su Servizi di localizzazione à Segnalazione della Posizione Google à Cronologia delle Posizioni (Android 4.4 e successivi)
  3. Una volta visualizzata la Cronologia delle Posizioni, scorri verso OFF per disattivarla oppure  verso ON per riattivarla. Attenzione, disattivando il servizio, la Cronologia delle Posizioni registrate fino a quel momento non sarà comunque cancellata e resterà in ogni caso a disposizione di Google assieme alla localizzazione GPS e WiFi.

Per eliminare la Cronologia delle Posizioni

  1. Accedi con il dispositivo Android all’app delle Impostazioni Google;
  2. Fai touch su Posizione e quindi su Cronologia delle Posizioni (Android 4.3 e precedenti) oppure fai touch su Posizione, quindi su Servizi di localizzazione à Segnalazione della Posizione Google à Cronologia delle Posizioni (Android 4.4 e successivi)
  3. Una volta visualizzata la Cronologia delle Posizioni, fai touch su Elimina Cronologia delle posizioni, più in fondo allo schermo.
Location History su Smartphone

Un percorso per disattivare la Location History su smartphone Android

Gestione della Cronologia delle Posizioni da sito web

Oltre che dai dispositivi Android, è possibile gestire la Cronologia delle Posizioni direttamente dal sito web maps.google.com/locationhistory. In questo caso, gli effetti ricadranno non sul singolo dispositivo, ma su tutti i dispositivi associati all’account che si sta gestendo.

cronologia delle posizioni google 3Per attivare o disattivare la Cronologia delle Posizioni, una volta fatto l’accesso da questa pagina, basta selezionare dall’icona ingranaggio “impostazioni Cronologia”, scegliere Attiva o Disattiva e salvare.

Per l’eliminazione della Cronologia delle posizioni, qui è possibile scegliere tra più opzioni:

  1. Svuotare tutta la cronologia, selezionando “Elimina tutta la Cronologia”;
  2. Svuotare per data, selezionando un determinato giorno o un periodo di tempo;
  3. Svuotare per singole posizioni, selezionandone una o più dall’elenco o direttamente nella mappa.

 Aggiornamento del 30 Settembre 2014

Google usa la Cronologia delle posizioni anche per il  Rilevamento automatico della località come potete vedere dalla immagine qui sotto

Cronologia-delle-posizioni

Si parta di questi argomenti anche su

Condividi:Share on Facebook104Share on Google+36Tweet about this on Twitter16Share on LinkedIn6

Non perderti nessuna novità sulla Local Search e sul GeoMarketing!
Iscriviti subito alla nostra Newsletter!

11 pensieri su “Cronologia delle posizioni di Google Maps

  1. Mirko Massarutto

    Grazie Luca per l’articolo utilissimo come al solito.
    Andando a guardare i miei tragitti dell’ultimo mese ho scoperto perchè il 26 Google mi richiedeva la password. Un bel tentativo di intrusione (o forse di più) dal Ghana !!!

    Rispondi
  2. Michael Forni

    Ciao Luca.
    Come sempre tratti argomenti interessanti … peccato che la “NSA Syndrome” (più o meno giustificata) che ci vede tutti preoccupati del “controllo totale” da parte di terzi, possa essere di freno all’utilizzo legittimo (e potenzialmente utilissimo per il personal marketing) di un tool così potente.
    Staremo a vedere … 😉

    PS: Ho gradito molto che tua abbia incluso anche le istruzioni per – eventualmente – disabilitare la Feature.
    Dimostra rispetto per chi non concorda con lo strumento e … fa un po’ meno “walled garden” tipo Apple: “o lo usi come diciamo noi o ciccia!”

    Rispondi
  3. Pingback: LA DIGA DELLE TRE GOLE – Internet, Musica, informazione » Blog Archive » Google Local History sa dove sei stato. 5 semplici mosse per riprendersi un po’ della propria Privacy

  4. Pingback: Misurare le visite in Negozio come Conversioni da Campagne Online

  5. Gian Paolo Agagliati

    Beh, sarebbe meglio aggiornare il tutto avvertendo che Google consente eccome di eliminare la Cronologia delle posizioni, del tutto, in una sola mossa. Lo si può fare immediatamente come opzione dopo aver disattivato questo servizio, CHE ABBIAMO VOLONTARIAMENTE ATTIVATO NOI in precedenza. Poi permettetemi un commento: mi fa sorridere tutto questo allarmismo da parte di persone che usano normalmente la telefonia mobile: ogni compagnia telefonica traccia continuamente le nostre posizioni, almeno Google ce le rende disponibili se ne avessimo bisogno ad esempio se ci rubano il telefono…

    Rispondi
    1. Francesca

      Salve io ho 2 account nello stesso dispositivo (uno è di mia figlia) mi capita spesso che legga la sua cronologia ma risulti sbagliata può essere?? Mi. Dice che magari è in un bar affianco alla sua scuola…… Io però poi chiamo. A scuola e li. Mi. Confermano la sua presenza quindi che succede?? Grazie mille

      Rispondi
      1. Luca Bove Autore articolo

        Non è sicura al 100%, ci sono diversi falsi positivi, soprattutto se il luogo di destinazione (scuola nel suo caso) è impostato male su Google. Quindi Google non è molto sicuro della posizione e ne mette una vicina. Come appunto ti capita.

        Rispondi
  6. Pietro

    La cronologia di google maps non é sempre attendibile, molte volte mi attrbuiva luoghi in cui non ero mai stato, c’é una tolleranza o margine di errore?

    Rispondi
    1. Luca Bove Autore articolo

      Si è vero ogni tanto sballa. Ma d’altra parte è una tecnologia molto evoluta che prende i dati da varie fonti: Triangolazione Gsm, Wi-Fi, antenna GPS, eventuali Beacon … se non tutti sono disponibili il margine di errore sale.

      Poi spesso la colpa è anche delle attività stesse che sono mappate male… che non hanno dati corretti.

      Poi alcune volte, (sicuramente quando poi si attiva Il Visit Store Insight), Google manda anche un incaricato che fa delle prove proprio allo scopo di essere il più preciso ed accurato possibile… lo ha detto qui https://productforums.google.com/forum/?hl=en#!topic/maps/pCpt3i0sl-I

      Inoltre se vai sulla tua location history vedrai che puoi anche confermare o meno i posti dove sei stato, proprio perché Google non è sicuro della posizione.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *