9 consigli utili per pubblicare i Post con Google My Business

Gestisci un Business locale e stai utilizzando, o hai intenzione di utilizzare, i nuovi Post di Google My Business? Ecco allora questi 9 consigli che ti potranno essere molto utili per la tua attività!

Google ha lanciato in Italia da Giugno questa nuova funzionalità per la ricerca locale che permette di pubblicare Post, con eventi, prodotti e servizi che verranno visualizzati direttamente nel Knowledge Panel (e nei risultati di ricerca a carattere locale) in relazione alla scheda local per la quale sono stati inseriti. Gli hotel e i b&b al momento, non hanno la possibilità di pubblicare post, vedremo cosa farà Google per questi Business in futuro. Ecco un esempio di Post:


Ecco quindi questi consigli utili per

Utilizzare al meglio i Post di Google My Business

1 – Google mostra le statistiche relative a Visualizzazioni (Numero di volte in cui il post è stato visualizzato) e Coinvolgimento (Numero di volte in cui un cliente ha fatto clic sul pulsante). Ecco un esempio:

Trova nuovi clienti

I post possono anche essere inseriti senza inserire un link, ma se si mette, lo stesso potrà essere tracciato su Google Analytics utilizzando i parametri UTM. In questo modo, oltre ai dati forniti da Google nella dashboard Google My Business, si potranno conoscere interessanti e importanti informazioni relative agli utenti che hanno cliccato sui nostri post, come per esempio, il tasso di conversione degli stessi.

2 – I Post di Google si possono utilizzare per pubblicare eventi, offerte, prodotti e servizi che verranno visualizzati subito su ricerca Google e Maps in relazione alla scheda local della tua attività. È importante pubblicare sempre contenuti pertinenti all’attività, in quanto contenuti non chiaramente associati all’attività non sono consentiti. I contenuti pubblicati attraverso questo servizio non devono essere fuorvianti per gli utenti e devono presentare informazioni chiare, sicure e attendibili. Non sono ammessi contenuti: Spam, malware e comportamenti ingannevoli, Contenuti per adulti, Contenuti offensivi o che incitano all’odio, Informazioni personali e riservate, Sfruttamento di minori, Contenuti esplicitamente violenti, Furto d’identità.
Google consiglia di utilizzare i post per condividere offerte e promozioni del momento, eventi speciali, informazioni per i tuoi clienti, prodotti in evidenza e nuovi arrivi, si può inserire un link che rimanda a delle pagine di prenotazione, alla registrazione alla newsletter, alle ultime offerte e molto altro…

3 – Nei post si può inserire un’immagine. La dimenzione minima della stessa è 250×250 pixel, la dimenzione più indicata da utilizzare è 750×750 pixel. Da tener presente però che Google non visualizza i post sempre allo stesso modo, a volte mette l’immagine a destra e testo a sinistra, a volte mette testo sotto e immagine sopra. In quest’ultimo caso l’immagine quadrata, risulterà rettangolare nella visualizzazione all’interno del Knowledge Panel (vedi immagine seguente):

Come si vede, in questi casi l’immagine risulterà tagliata sopra e sotto. Il consiglio è quello di mettere immagini rettangolari con spazio bianco sopra e sotto per esempio, in modo tale che in entrambe le visualizzazioni la stessa si veda bene e non risulti tagliata, soprattutto quando si utilizzano immagini con parole o dove si vuole far visualizzare comunqie l’immagine per intero senza tagli. (Aggiornamento di fine luglio: ora Google fa caricare direttamente immagini rettangolari, quindi sembra confermato che il formato prescelto delle immagini sia quello rettangolare, ma è comunque ancora visibile onilne il formato quadrato).

4 – Nei post si possono inserire fino a 300 parole, ma se non ci si clicca sopra, i primi 100 caratteri circa sono quelli che vengono visualizzati all’interno del Knowledge Panel, è importante quindi concentrare il messaggio che si vuole dare subito, per poi approfondirlo dopo, per non rischiare che venga tagliato. Ma come si vede nell’immagine precedente, se si fa un Evento, Google taglia ancor di più il testo, (perché ci aggiunge la data di inizio e fine e il titolo dell’evento) lasciando praticamente solo un rigo e quindi meno caratteri disponibili… Ecco di seguito, un esempio di Post che non è un Evento, quindi con più testo disponibile:

5 – Se pubblichi più di un post Google My Business, gli ultimi messaggi saranno quelli che verranno visualizzati a sinistra e per primi, tutti gli altri (massimo 10) saranno visualizzati all’interno di un carosello da scorrere orizzontalmente. Fai quindi attenzione a pubblicare per ultimi i post che ritieni più importanti per la tua attività. Ecco di seguito un esempio di post visualizzati nel carosello, con a sinistra quello più recente pubblicato:

6 – I post di Google My Business hanno URL unici che puoi condividere facendo clic sui post.

7 – I post di Google My Business vengono visualizzati solo per 7 giorni, poi automaticamente non saranno più visualizzati nel Knowledge Panel. Attenzione però, se si fa un evento con data di scadenza, il post sarà visualizzato fino alla data di scadenza, quindi ben oltre i 7 giorni standard. Inoltre da mobile, se si clicca sul post, verranno visualizzati anche quelli scaduti, in un elenco da scorrere, mentre da desktop questo non avviene.
Al momento inoltre, non esiste la possibilità di programmare la pubblicazione dei post.

8 – GIF e video animati per i Post di Google My Business al momento non sono supportati. Utilizzare quindi immagini che siano in grado di attirare subito l’attenzione degli utenti, in relazione agli obiettivi che si vorranno raggiungere.

9 – A differenza dei post di Google Plus, gli URL dei post non vengono indicizzati da Google, ma sono comunque un potente mezzo di comunicazione per i business locali in quanto si ha la possibilità di far visualizzare news e offerte subito in prima pagina in relazione ai risultati locali!
Tra l’altro, non è ancora disponibile, ma pare che Google sia al lavoro anche per permettere a catene di negozi e franchising di pubblicare post contemporaneamente su diverse sedi, funzionalità questa molto interessante che, eviterebbe la scrittura di post uguali per ogni singola sede, e per decine di sedi eventualmente, il tutto con un grande risparmio di tempo!

Aggiornamento 18-07-2017

Da oggi, anche in Italia, Google ha cominciato a far visualizzare la Tab dei Post all’interno del Local Knowledge Panel da Mobile (non da desktop, almeno per ora). Ora da qui si potranno visualizzare tutti i post pubblicati tramite la scheda local, almeno che non vengano cancellati ovviamente. Ecco di seguito un esempio:

Condividi:Share on Facebook4Share on Google+0Tweet about this on Twitter13Share on LinkedIn51

Non perderti nessuna novità sulla Local Search e sul GeoMarketing!
Iscriviti subito alla nostra Newsletter!

5 pensieri su “9 consigli utili per pubblicare i Post con Google My Business

  1. Giovanni Villani

    Ciao,
    vorrei porvi una domanda. Sulla base delle vostre osservazioni ritenete che sia preferibile postare un contenuto alla volta o contenuti multipli (visualizzazione carosello)? Quale direste che è più efficace?
    Ciao e grazie

    Rispondi
    1. Luca Coletta Autore articolo

      Ciao Giovanni
      ovviamente il servizio è attivo da poco tempo per avere dati statistici consistenti, ma come indicato nell’articolo, i post che hanno una prima visualizzazione senza che vengano aperti, sono al momento 1,5… quindi sicuramente avranno una visibilità maggiore rispetto a quelli per cui è necessario cliccarci per scorrere e visualizzarli nel carosello fino alla fine.
      Secondo me, se puoi testare vari post di offerte/servizi/news… mettendone possibilmente 1 o 2 alla volta è meglio, rispetto che metterli tutti insieme.

      Rispondi
  2. DANIELE MOSCA

    Ciao
    ma noi che abbiamo 6 unità locali con ciascuno la sua pagina di google business dobbiamo caricare manualmente tutti i post su ciascuna sede o c’è un modo per farlo tutti insieme? grazie

    Rispondi
    1. Luca Coletta Autore articolo

      Ciao Daniele,
      al momento questa possibilità non è prevista, ma Google a quanto pare ci sta lavorando. Quindi, si per ora bisogna caricare i post per ogni scheda local. E aspettiamo aggiornamenti in merito…

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *