Come segmentare la local search usando Google Analytics

Aggiornato il 19 Luglio 2013

Vuoi ricevere ogni settimana le ultime notizie dal mondo del Local SEO e della local Search, e per restare aggiornato sulle nostre ultime novità?

Iscriviti alla Newsletter

Come abbiamo visto in un precedente articolo, da circa un mese è disponibile Google Carousel sul motore di ricerca, che consente di visualizzare a scorrimento tante attività locali correlate alle ricerche dell’utente.

Nell’ottica dell’esordio europeo di “Carousel”, diventa quindi oltremodo importante riuscire a isolare e misurare il traffico su sito relativamente alle ricerche locali. Tuttavia, è un qualcosa che possiamo fare già ora con la semplice Dashboard standard di Google Analytics e che ci consente di ricavare dati di marketing importanti su come stiamo agendo.

Come misurare il traffico da Local Search

Come consigliato dai colleghi “a stelle e strisce” che per primi stanno testando queste modalità, per prima cosa è consigliato misurare tutto il traffico aggregato delle ricerche locali, per avere un colpo d’occhio d’insieme, ed in seguito passare ad analisi comparate.

È possibile misurare il traffico aggregato utilizzando le espressioni regolari in combinazione con i segmenti personalizzati (Segmenti avanzati –> Nuovo segmento personalizzato). A questo punto, siamo in grado di isolare tutto il traffico della local search includendo come sorgente delle apposite “espressioni regolari” incentrate sui siti local di riferimento. Ad esempio: maps|local|yelp|foursquare….nell’immagine vediamo l’esempio originale basato su local search made in USA.

aggregazione-local-search1

Fatto ciò, potremo ottenere in modo molto chiaro l’elenco delle ricerche derivate da local search:

aggregazione-local-search2

In questo modo possiamo subito sapere da quali siti di local search stanno arrivando le visite sul sito.

Ora creiamo ulteriori segmenti personalizzati che isolino il traffico derivante da uno specifico sito di local search, come ad esempio da Google Maps:

aggregazione-local-search3

La creazione di questi segmenti ci consente di poterli confrontare tra loro per analisi comparate. Potremmo anche avere delle sorprese e scoprire che non tutta la local search deriva da Maps, ma che buona parte possa coinvolgere altre sorgenti. In questi casi sarà quindi opportuno valutarle per cogliere eventuali opportunità.

aggregazione-local-search4

Il tutto, può realizzarsi direttamente con la dashboard classica di analytics, senza dover ricorrere a costosi software.

3 risposte

  1. Ciao, ho seguito quanto descritto sopra, ma il nuovo segmento mi si sovrappone al segmento originale “tutte le visite”. Dove potrei aver sbagliato ?
    grazie e complimenti per la preziosa guida !

    1. Ciao Francesco, quando il segmento è attivo ti filtra le visite del profilo… Basta disattivare il segmento e ritorni a vedere tutte le visite…
      Ti consiglio per una prox volta di creare un profilo duplicato su cui andare a impostare il segmento. Attenzione inoltre a rendere disponibile il segmento solo nel profilo di reale interesse.

  2. Ciao , riprendo in mano il post : ora con le pagine local , come potrei vedere il comportamento degli utenti ?
    Mi spiego : se ho la mia pagina , ad ipotesi https://plus.google.com/+CarrozzeriadaUgo/ , per fare i segmenti avanzati dovrei avere una sintassi del genere :

    Includi Sorgente che contiene plus.google.com , è corretto?

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.