La strategia local di Facebook

Aggiornato il 1 Agosto 2013

Vuoi ricevere ogni settimana le ultime notizie dal mondo del Local SEO e della local Search, e per restare aggiornato sulle nostre ultime novità?

Iscriviti alla Newsletter

Se Google al momento è leader incontrastato della local search, ciò non vuol dire che i concorrenti stiano a guardare. Anzi.

Tra questi, particolare fermento si avverte dalle parti del quartier generale di Zuckerberg, Facebook. Dopo aver guadagnato e tanto con pubblicità ed applicazioni, dopo aver fortemente puntato sulla mobilità e sull’uso della piattaforma sui vari dispositivi portatili, anche l’interesse di Facebook si sta spostando sulle possibilità di guadagno offerte dal focus sulle imprese locali.

Non a caso, Facebook ha superato un milione di inserzionisti attivi sulle proprie pagine, guidate in particolare da una crescita importante di investimenti da parte delle piccole imprese. È quanto evidenziato da un rapporto del Wall Street Journal che cerca di evidenziare la corale strategia di Zuckerberg verso il local da un insieme di mosse realizzate nell’ultimo anno.

facebook mobile 2

A cosa è dovuta questa crescita di investimenti? Secondo Il direttore operativo Sheryl Sandberg, la crescita di guadagni dal locale è dovuta soprattutto al fatto di aver notevolmente migliorato gli strumenti di targeting locale e di gestione delle Pagine. Ad oggi, nel mondo sono quasi diciotto milioni le imprese locali con una Pagina su Facebook. E il futuro sembra confermare la direzione maestra del “local” anche per Facebook, dal momento che la società costruirà ulteriori servizi pensati per piccole imprese.

Non a caso all’inizio del 2013 Facebook aveva provato ad acquistare Waze, una app di mappe, per un miliardo di dollari, perdendo però l’asta con Google, capace di appropriarsene con un rilancio di ulteriori cento milioni di euro.

Gli investimenti dalla piccola imprenditoria sono stati favoriti anche dall’aver apportato semplificazioni importanti sugli strumenti pubblicitari e inoltre alcune possibilità che erano precedentemente riservate solo ai grandi gruppi aziendali sono state messe a disposizione anche alle piccole imprese. Ecco di seguito il “percorso” intrapreso in questo senso dal settembre del 2012 ad oggi.

Mobile Pages Manager (settembre 2012)facebook mobile 1

Possibilità di gestire la propria Pagina Facebook e le campagne pubblicitarie direttamente da smartphone.

Lookalikes (marzo 2013)

Possibilità di targhettizzare i propri clienti.

Categorie Partner (aprile 2013)

Possibilità di accesso a dati di terzi per poter trovare clienti in base alle abitudini di spesa nei mercati offline. Questo servizio era precedentemente a disposizione solo per le grandi aziende.

Pagine Facebook per Mobile (aprile 2013)

Rinnovo del design per le Pagine Facebook utilizzate da apparecchi mobili, rendendo più semplice l’interazione e l’eventuale telefonata.

Semplificazione del sistema di annunci (giugno 2013)

Facebook ha reso disponibili formati di annunci visivamente coerenti e incentrati su differenti obiettivi. Come per gli annunci di Google, ora è anche il servizio stesso a suggerire automaticamente i formati di annunci migliori per raggiungere gli obiettivi desiderati.

immagini: facebook.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *