Ricerca Foto di Luoghi su Google: le immagini sempre più importanti per le attività locali

Aggiornato il 28 Aprile 2022

Vuoi ricevere ogni settimana le ultime notizie dal mondo del Local SEO e della local Search, e per restare aggiornato sulle nostre ultime novità?

Iscriviti alla Newsletter

In questo blog e durante i miei ultimi interventi pubblici  ho parlato spesso dell’importanza delle immagini per una attività locale.

L’aspetto visivo  è importante per indirizzarci nella scelta di una attività rispetto ad un’altra, di un ristorante o di un hotel rispetto ad un altro.

Siamo nella società dominata dalle immagini, dove sempre più la comunicazione digitale (e non solo) passa appunto attraverso l’utilizzo di foto, video e immagini varie. E lo dimostra anche il successo dei social network  visuali come Instagram e Pinterest.

E in questa tendenza si inserisce anche la novità lanciata da Google in questi giorni, ovvero una nuova ricerca di Foto di Luoghi (solo da dispositivi mobile, almeno per ora) nei risultati di ricerca.

Questa nuova funzionalità diventa uno strumento straordinario per la scoperta di nuove attività locali.

Cos’è “Foto di Luoghi“?

Per capire bene di cosa stiamo parlando, basta effettuare una ricerca su Google, da dispositivo mobile, per esempio “iphone reggio emilia” e quello che visualizzeremo sarà molto simile a questo:

Si visualizzeranno i risultati locali nel local pack, alcuni risultati organici e poi la nuova Ricerca Foto di Luoghi, in pratica delle immagini correlate alla ricerca effettuata e relative alle attività locali.

Sono quindi immagini estrapolate da quelle caricate nelle schede local.

Ecco di seguito un altro esempio, relativo ad una ricerca per “sushi” (nota  la complessità della SERP):

Da come si può vedere quindi, ora gli utenti hanno ulteriori possibilità di entrare in contatto con una attività local proprio attraverso le immagini.

Possono cliccare su una delle prime immagini presenti nel carosello e si arriverà direttamente sulla scheda local dell’attività corrispondente.

Oppure potranno cliccare su “Altre foto” o “Mostra tutto” e visualizzeranno una griglia di immagini anch’esse relative alle attività locali. Cliccando su una di queste, si arriverà sempre su una scheda local in cui tale immagine è presente.

Alcune osservazioni su “Foto di Luoghi”

Ora alcune osservazioni e approfondimenti, allo stato attuale, relativi alle Foto di Luoghi.

  1.  Le foto che Google prende in considerazione per essere visualizzate in questo tipo di risultati di ricerca correlati alla scheda local sono indifferentemente sia Foto caricate dal proprietario sia Foto caricate da altri utenti.
  2. Nel carosello che si visualizza nei risultati di ricerca, sono presenti di norma 5 foto di attività locali diverse. Poi come già indicato, si può cliccare su “Altre foto” o “Mostra tutto” per visualizzare tutti gli altri risultati.
  3.  Il carosello di foto si visualizza in presenza di risultati locali e quindi di local pack, ma le immagini del carosello non sempre sono relative o corrispondono esattamente alle attività presenti nel local pack per stessa query. Per esempio, per una data ricerca, per es. “giocattoli” nel local pack si visualizzano le aziende: A, B, C. Nel carosello di immagini si visualizzano, per es. le foto di: B, D, A, Y, Z.
  4. Questo nuovo carosello appare in posizioni differenti della SERP mobile, alcune volte in posizione più alta, altre volte proprio in fondo.
    Probabilmente Google fa anche una valutazione dell’importanza della ricerca visuale per quella specifica query.
  5. Questo nuovo box appare (o meglio dovrebbe apparire) per quelle categorie ad alto impatto visivo (tipo ristoranti, prodotti di moda, design, …), mentre non appare nelle categorie dove le immagini non sono importanti (tipo avvocati, commercialisti, …).
    Ho usato il condizionale perché è ancora un macello, probabilmente il sistema deve ancora assestarsi per bene.
  6. Questa nuova tipologia di risultati ovviamente si basa sulla capacità  di comprendere il contenuto delle immagini caricate su una scheda local.
    L’investimento in questo campo da parte di Google è stato importante, l’intelligenza artificiale per la comprensione delle immagini diventa fondamentale: assegnare etichette, classificare in categorie, rilevare oggetti, volti, testo… Guarda per esempio: Vision AI di Google il Machine Learning per la comprensione dei contenuti di qualsiasi immagine.

L’importanza delle Immagini per Google

Da tempo Google sta dando sempre più importanza alle immagini.

Secondo i dati registrati da SeoClarity (vedi qui) da aprile di quest’anno, Google ha significativamente aumentato lo spazio dedicato alle immagini nella prima pagina dei risultati di ricerca, che è passato dal 24% al 34%. In pratica più di un terzo di tutte le parole chiave ricercate su Google ora forniscono come risultati delle Immagini.

Ecco di seguito un grafico dove si evidenzia il conteggio delle parole chiave in cui Google Immagini si posiziona nelle prime 10 posizioni dei risultati di ricerca, su un’analisi di circa 100.000 parole chiave:

Inoltre, già su Google Maps è presente una ricerca per immagini, che alla fine porta sempre alla scheda local di una attività. Basta accedere all’app e visualizzare la sezione Foto recenti, poi Esplora secondo i propri interessi (shopping, viaggiare, bere, …), e cliccando su una immagine per esempio nella sezione “mangiare” si arriva alla scheda local correlata:

Anche il pin locator è sostituito dalle immagini:

Ai ristoranti, l’azienda con base a Mountain View, ha offerto le foto dei piatti più popolari.

Inoltre da più di un anno, Google  chiede a tutte le attività di inserire più foto. Sempre di più. Lo fa nella dashboard, lo fa inviandoci mail, e se non lo facciamo noi proprietari, le chiede agli utenti.

E infine un recente studio ha trovato una correlazione (che non significa causalità, è bene ripeterlo) tra numero di foto e buon ranking local. Ma ancora poche attività curano le immagini per farsi trovare.

Ora, più di prima, è evidente quanto siano importanti le immagini per la promozione dell’attività.

Le immagini hanno un impatto diretto sulle pagine dei risultati. Prendono spazio e colpiscono l’attenzione di chi cerca.

Sono quindi uno strumento straordinario per farsi scoprire da nuove persone.

Seguendo il filone di Instagram, ma sfruttando la forza del motore di ricerca.

Cosa fare quindi per non perdersi questa nuova opportunità?

É molto semplice: dedica più tempo a creare immagini dei tuoi prodotti o del tuo business oppure rivolgiti a dei professionisti per ottenere buone foto. E caricarne tante sulla scheda.

Se già investi del tempo su Instagram, dovresti avere già una buona base di partenza per Google My Business.

Non lasciare spazio alle foto dei tuoi utenti che non puoi controllare e fai meglio dei tuoi competitor.

Aggiornamento 28 Aprile 2022:

Abbiamo notato proprio in questi giorni che effettuando alcune ricerche di prodotti o servizi, il nome del box della “Ricerca per foto” è stato aggiornato.

Ora si chiama “Trova luoghi attraverso le foto“, come puoi vedere dalla seguente figura:

È evidente che con questa ottimizzazione del naming, Google vuole aiutare ancora di più l’utente a consultare questo box per fornirgli risultati che rispecchino visivamente quello che sta cercando.

Le immagini, come abbiamo già espresso, vengono prelevate da Google dalle schede delle attività locali.

Ma come fa Google a capirne a riconoscerne il contenuto?

Google utilizza tecnologie sempre più sofisticate che adoperano il machine learning e l’intelligenza artificiale al fine di identificare gli elementi che costituiscono una specifica immagine.

In questo modo, quando l’utente effettua delle ricerche online con intento locale, il motore di ricerca è in grado di proporre anche risultati in base alle immagini!

È in questo modo che Google si avvale del potere visivo delle immagini caricate nelle schede per offrire un’esperienza di ricerca migliore e pertinente all’utente finale, consigliandolo nella sua scelta tramite immagini appropriate.

 

Per tutto il resto se hai bisogno di ottenere il massimo dalla tua attività commerciale contattaci.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.