Come ottenere l’iconcina, o il pin locator o marker personalizzato con il proprio logo su Google Maps

Aggiornato il 26 Ottobre 2019

Vuoi ricevere ogni settimana le ultime notizie dal mondo del Local SEO e della local Search, e per restare aggiornato sulle nostre ultime novità?

Iscriviti alla Newsletter

Negli ultimi mesi su Google Maps si vedono sempre più spesso dei Pin locator (chiamale se vuoi iconcine o marker) personalizzati con il logo del brand di diverse aziende.

Molti di voi mi hanno chiesto cosa sono e come far apparire il segnaposto personalizzato, ed è per questo che in questo articolo cerco di fare chiarezza al riguardo.


I pin con logo brand sulle mappe sono una funzionalità a pagamento

Chiariamolo subito, per ottenere questo risultato non si può fare altrimenti, si tratta di una funzionalità correlata alle campagne a pagamento con Google Ads. É legato alle Local Campaign.

I segnaposto personalizzati sono accompagnati da un annuncio viola nella scheda local

Se si clicca sul pin con il logo infatti, si aprirà la scheda local relativa con all’interno un annuncio sponsorizzato caratterizzato da un’iconcina di color viola. Vedi immagine seguente:


Anche passandoci sopra con il puntatore del mouse:


Stessa cosa avviene da dispositivi mobile:

Già da tempo gli annunci ads di Google con il colore viola sono legati al local.

È necessario avere almeno 10 sedi

Per ottenere i pin locator personalizzati su Maps è necessario avere più di 10 sedi per la propria attività con campagne attive. Non si può ottenere quindi per attività che hanno solo 1 sede o un numero di sedi inferiore a 20.  Queste sedi devono essere verificate su Google My Business (almeno per il 90%).

Funzionalità attiva solo per grandi catene

In pratica al momento, l’iconcina personalizzata con il logo ce l’hanno solo grandi catene che spendono tanto su Ads. L’investimento richiesto è intorno ai 1.000 Euro al giorno per darvi un’idea.

Modalità scoperta (non ricerca)

L’utilizzo del pin locator personalizzato si inserisce in una strategia Drive to Store, quindi si tratta di un modo che può essere molto efficace per portare più persone nei punti vendita fisici.

Il pin con logo è più evidente rispetto ad uno normale, e non viene visualizzato se un utente ricerca direttamente un’attività, ma si visualizza sulla mappa nel momento in cui una persona si sta avvicinando alla tua sede o sta esplorando un’area locale, un centro commerciale, o sta cercando qualche altra sede, magari di un relativo competitor.

Questo perché Google associa l’annuncio su Ads ai termini di ricerca dell’utente, alla sua attività e alla sua posizione. Siamo quindi in modalità di scoperta di nuove attività.

Alcuni nostri clienti, grandi catene, che hanno attive le Local campaigns, già lo hanno attivato, per altre, che ovviamente dispongono dei requisiti necessari, lo stiamo proponendo, proprio perché appunto, può essere molto importante per la visibilità di un punto vendita sulle mappe.

Inoltre affinché la Local Campaign abbiamo il massimo effetto, le schede GMB sottostanti (a cui le campagne sono indissolubilmente legate) devono essere ben ottimizzate.
Se le schede sono ottimizzate anche i benefici delle Local Campaign saranno amplificati e il ritorno sull’investimento sarà massimizzato.

Sarà mai disponibile per le attività con una o poche sedi ?

Per ora non si sa nulla, forse ci sono problemi tecnologici alla base, o forse solo commerciali.  Aspettiamo e vediamo se Google un giorno deciderà di offrire ad un maggior numero di aziende la possibilità di ottenere un pin locator personalizzato a tutti coloro che vogliono fare investimenti.
Se  tutte le aziende lo avessero, ci sarebbe anche maggiore competizione per ottenere visibilità ed efficacia distintiva.

Se avete bisogno di consulenza in merito, non esitate a contattarci cliccando qui.

2 risposte

  1. Salve, e invece l’iconcina standard che sceglie Google di default, può essere modificata? Quando compare il simbolo dell’hotel o del ristorante va bene così, ma quando compare una macchina fotografica no – sapete come si può fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.