Segnali di Ranking Local 2014

Aggiornato il 14 Ottobre 2014

Vuoi ricevere ogni settimana le ultime notizie dal mondo del Local SEO e della local Search, e per restare aggiornato sulle nostre ultime novità?

Iscriviti alla Newsletter

In questi ultimi mesi ci sono state diverse novità in ambito local, ricordiamo le principali, ovvero il lancio di Google My Business (vedi qui) e il Pigeon algorithm update (vedi qui). In questo contesto Moz.com ha aggiornato i Local Search Ranking Factors per il 2014 eliminando (come avveniva nella precedente analisi del 2013) le differenze tra desktop vs mobile, e tra i risultati del Carousel vs quelli delle Mappe, che già nella precedente versione erano considerate trascurabili.

Va specificato che questo è un sondaggio tra esperti di Local SEO, non sono dati ufficiali provenienti da ricerche scientifiche oppure da Google o da altri, ma si basano su esperienze e convinzioni personali di persone ed agenzie che operano nel settore da molto tempo.
Inoltre quasi tutti gli esperti interpellati operano in USA, dove ad esempio è presente massicciamente il Carousel al contrario dell’Italia, dove è girato il Pigeon Update, ecc.

Quindi i dati vanno interpretati “with a grain of salt“, non vanno presi come verità assoluta, ma come opinioni molto molto autorevoli.

Il sondaggio di quest’anno è stato suddiviso in quattro parti.

Segnali di Ranking Generali

In questa sezione sono indicati i principali segnali di ranking secondo la loro possibile percentuale di influenza in riferimento ai risultati locali organici e del Carousel.

Segnali di Ranking Specifici

In questa sezione è stato chiesto agli esperti selezionati, di indicare i primi 20 segnali di ranking per i risultati Carousel, prendendo in considerazione una lista totale di 106 segnali.

Poi è stato chiesto loro di scegliere sempre i primi 20 segnali di ranking dalla stessa lista, questa volta per quanto riguarda i risultati organici a carattere local.

Per ultimo è stato chiesto loro di indicare i primi 20 segnali di ranking dalla stessa lista, ma in questo caso tenendo in considerazione il loro maggiore impatto in un mercato competitivo e senza fare distinzione tra Carousel e risultati organici a carattere local.

Prendendo in considerazione tutti i segnali di ranking selezionati, sono stati classificati assegnando il punteggio massimo al primo segnale indicato, e ovviamente al 20esimo il punteggio più basso, tutti i segnali di ranking che sono rimasti fuori dalla top 20 per ogni statistica effettuata, hanno ricevuto un punteggio pari a 0.

Segnali più colpiti da Pigeon

In questa sezione è stato chiesto agli esperti selezionati di indicare i 5 segnali di ranking che hanno ottenuto una maggiore importanza dopo il lancio del Pigeon algorithm update, e di contro, i 5 segnali che hanno perso importanza dopo il lancio dello stesso algoritmo.

Segnali di Ranking negativi

In questa sezione sono stati indicati i 30 segnali negativi per il ranking, dal più dannoso a quello che lo è di meno.

***

Ecco quindi il grafico Generale

Segnali di Ranking Generale
E i grafici relativi ai risultati organici a carattere locale e al Carousel.

Local Organic e Carousel
Per tutti gli altri segnali e dati si rimanda alla fonte:
http://moz.com/local-search-ranking-factors

Alcune Considerazioni:

Da questi dati (grafico 1), in relazione all’analisi del 2013, emerge quanto segue:

  • è calata l’importanza dei segnali relativi alla Pagina My Business (Categorie, Keyword nel Title, Prossimità, etc.) (14.7% vs 19.6%)
  • è rimasta stabile l’importanza dei segnali Local esterni (Consistenza dei dati NAP, Volume delle citazioni, etc.) (15.5% vs 16%)
  • è cresciuta l’importanza dei segnali On-page (Presenza dei dati NAP, Keywords nel Title, Domain authority, etc.) (21.0% vs 18.8%) e dei Link (Inbound anchor text, Linking domain authority, Linking domain quantity, etc.) (18.3% vs 14.4%).
    La cosa buffa è che recentemente sono usciti dei video di Google (ne abbiamo parlato qui) che si rivolgevano direttamente ai business locali dove si metteva il focus sul fatto che non era necessario avere il sito web…
  • molti esperti hanno evidenziato come stiano diventando sempre più importanti i segnali comportamentali come il  click-through rate, click sugli itinerari, i rimbalzi e così via.
  • sono rimasti sostanzialmente stabili come importanza tutti gli altri segnali di ranking rispetto all’anno precedente.
  • Per alcuni segnali non si comprende bene se siano usati direttamente o meno. Ad esempio le recensioni, sono molto importanti perché aumentano il click-through, fanno parlare dell’attività, ma in diversi sostengono che non sia un segnale usato direttamente.

Interessanti anche le considerazioni di WhiteSpark.

Per quanto riguarda i grafici relativi ai risultati organici a carattere local e ai risultati del Carousel,  (grafico 2) emerge quanto segue:

  • sono molto più importanti per il Carousel:
    My Business Page Signals (19,8% vs 9,6%)
    External Loc. Signals (19,7% vs 11,2%)
    Review Signals (12,3% vs 7,2%)
  • sono invece più importanti per i risultati organici locali:
    On-page Signals (26,6% vs 15,3%)
    Link Signals (25% vs 11,6%)

Per entrare dentro al mondo della Local Search ed approfondire strategie e tattiche non perdetevi il nostro corso.

4 risposte

  1. In sostanza, “risalgono” i segnali SEO tradizionali e “scendono” gli altri. Non posso che condividere in toto questo passaggio – “la cosa buffa è che recentemente sono usciti dei video di Google (ne abbiamo parlato qui) che si rivolgevano direttamente ai business locali dove si metteva il focus sul fatto che non era necessario avere il sito web…” -, ancora una volta big G si rimangia la parola e torna sui suoi passi (così com’è successo con l’authorship). Credibilità in sensibile calo…

    1. Non è che si rimangia la parola, è che tra chi implementa il servizio e chi comunica ci sono esigenze differenti.

      A google interessa avere un sacco di business locali (tendenzialmente tutti) sul suo sistema. Poi interessa offrire buone informazioni alle persone che fanno una query.

      Gli algoritmi dovrebbero funzionare da soli e far salire i business migliori.
      Non gli interessa far sapere come scalare le Serp Locali … se vuoi fare pubblicità c’è lo strumento e si chiama Adwords…

      Quindi non c’è da stupirsi, non è la prima volta che lo fa…

      1. Ciao vorrei sapere perché, facendo la stessa ricerca alcune schede hanno ottimi posizionamenti e non hanno contenuti a scapito di schede che nonostante i contenuti non escono. Grazie ciao

        1. Ciao Simona

          si è vero, questo succede, ma appunto qui parliamo di segnali di ranking, quindi si tratta di indicazioni utili poi è sempre Google il giudice finale. Bisognerebbe valutare tutto quello che c’è dietro queste schede local, la consistenza dei dati, citazioni e recensioni, e tanto altro, quindi non solo i contenuti… I segnali sono tanti.

          Una cosa è certa, avere la scheda ottimizzata, con tutti i dati corretti, è comunque sempre importante, perché se un utente arriva su di essa troverà dati aggiornati e magari buoni contenuti. Si tratta sempre di una vetrina per la propria attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.