Più Pagine Google+ per la stessa attività: Perché? Si può fare? Posso Cancellarne una?

Indice Articolo

Google Plus, Local, Maps, BusinessQuesto post parte da una domanda comune che ci è stata più volte rivolta.

Per un’attività locale, la questione di come gestire l’esistenza di due o più Pagine Google+ diventa sempre più pressante e sempre più titolari di azienda nutrono profondi dubbi al riguardo.

Cerchiamo di risolverli.

Abbiamo parlato diverse volte dei problemi che ci stanno con il nuovo Google Plus Local, vedi ad esempio i post Google Places, Google Plus Local, Pagine Google Plus, Google Places o Google Plus Local, Eliminazione Pagine Google+ e trasferimento di proprietà.

Alcune attività locali possono trovarsi di fronte al seguente problema: hanno creato in passato una Pagina Google Places, oppure gli è stata creata automaticamente da Google in base ai dati da lui raccolti nel web.
Poi con il lancio di Google+, molti hanno creato una pagina di tipo Local relativa alla propria attività con il risultato di ritrovarsi con due schede online, una ovviamente su Google+ Local, ed una su Google Places for Business. C’è inoltre un terzo caso, di coloro che hanno creato da Google+ una pagina di tipo Business (quindi Non Local).

A questo punto, alcune delle domande più frequenti sono:

  • É possibile unire queste due pagine?
  • Posso tenere la Pagina Google+ Business e cancellare la pagina creata in automatico da Google?
  • Posso tenere più di una Pagina Google+?
  • Qual è la strada migliore da seguire?

Per rispondere a queste domande bisogna fare prima di tutto delle considerazioni sulle caratteristiche delle diverse pagine Google Places, Plus Local e Plus Business.

Diciamo che in genere Google è molto più propenso a mostrare una Pagina Google+ Local nei risultati di ricerca, rispetto alle pagine Google Business. Inoltre, non è possibile unire una pagina Local (Places o Plus Local) con una pagina Plus Business.
Non è possibile nemmeno spostare i follower da una pagina all’altra. Allo stesso tempo non si può trasferire un qualsiasi contenuto come foto, post o video se non manualmente, ovvero ripubblicando il tutto.

Inoltre, Google visualizza sulle Mappe e nei risultati “locali” delle sue SERPs ovviamente “solo” le schede Local, e non le schede Business.
Queste ultime invece, possono essere utilizzate dalle aziende per il brand, per promuovere e presentare prodotti e servizi o per eventi particolari, sfruttando così le potenzialità del social Google+.

Per quanto riguarda, quindi, la miglior strada da seguire, la cosa davvero importante è cercare di far coincidere la situazione appena descritta con quelli che sono i vostri obiettivi di marketing e in base al budget disponibile (gestire bene le pagine richiede investimenti).

Non importa che sia stata creata una Pagina Google+ Local che non potete unificare, ma la vera domanda è capire quale delle pagine riuscirà ad ottenere la massima esposizione per quelli che sono i vostri obiettivi di marketing e sulla quale dovrete concentrare i maggiori sforzi.

Ne consegue che l’azienda potrà:

  • Eliminare la Pagina Google+ Business e ripostare i vecchi contenuti nella Pagina Google+ Local. Questo al fine di gestire un’unica Pagina, concentrando tutti gli sforzi su di essa. Il costante lavoro di aggiornamento e ottimizzazione della pagina permette di ottenere migliori risultati nelle ricerche locali di Google, e non solo.
  • Tenere entrambe le pagine e tenerle entrambe attive gestendole in modo differente. Ad esempio, se la vostra azienda ha sia una presenza nazionale che una locale, questo avrebbe senso, ma comporta anche un maggior lavoro. Si può differenziare un po’ il contenuto delle pagine pubblicando news prettamente locali nella pagina locale.
  • Tenere entrambe le Pagine, ma gestire attivamente solo la Pagina Local. Dovreste, comunque, inserire un ultimo post sulla Pagina Google+ for business annunciando ai follower che curerete un’altra Pagina e chiedendo di essere seguiti sulla Pagina Local. Il passaggio è relativamente semplice e se la Pagina Google+ Business è già piuttosto frequentata vi permetterà di non ricominciare da zero.
  • Tenere entrambe le Pagine inserendo gli stessi contenuti sulla Pagina Local e sulla Pagina Business (sconsigliato). Questo comporta un maggior lavoro, ma non è chiaro quali possano essere i benefici, portando anzi al rischio di generare confusione. Inoltre verrebbero generati contenuti duplicati poco utili all’utente.
  • Tenere entrambe le Pagine gestendo attivamente soprattutto la Pagina Business, inserendo un unico post sulla Pagina Google+ Local che rimandi alla Pagina Business. Questo ha senso solo se disponete di un brand con forza nazionale e il focus locale non è molto importante nella vostra strategia di marketing.

Al fine di prendere una decisione definitiva, che risponda alle votre esigenze reali, è necessario rispondere a monte alle seguenti domande:

  1. Qual è lo scopo della vostra presenza social e qual è il vostro target?
  2. L’azienda ha un obiettivo nazionale/globale oppure ha la maggior parte dei clienti nelle immediate vicinanze provinciali o regionali?

Se la vostra attività è prevalentemente di tipo locale, hai due possibilità: cancellare la Pagina Google+ Business e ripubblicare tutto il vecchio contenuto sulla Pagina Google+ Local, oppure tenere entrambe le Pagine, postando e aggiornando solo la vostra Pagina Google+ Local.
In quest’ultimo caso, inserete un ultimo post sulla Pagina Business in cui chiedete di essere seguiti sulla Pagina Local perché diventerà quella principale, ossia quella che aggiornerete.

Se la vostra attività, è principalmente a carattere nazionale, è consigliato comunque inserire una bella immagine di copertina anche sulla Pagina Google+ Local, e pubblicare un post che rimandi alla pagina Google Plus Business.

Tenete presente, infatti, che Google mostrerà comunque la vostra pagina Local nei risultati principali della SERP per quanto riguarda le ricerche locali, quindi una buona presentazione vi consentirà di ottenere comunque visibilità rimandando alla Pagina Business, senza che la Pagina Local resti del tutto vuota e inutilizzata.

Purtroppo i continui cambiamenti di Google (Places, Plus Local, Plus Business) hanno creato molta confusione sul mercato e la mancanza di meccanismi di conversione da una Pagina all’altra ha alimentato il caos.
Tuttavia, seguendo le indicazioni appena date, riuscirete a risolvere i problemi di gestione nel migliore dei modi.

(Preso spunto anche da  http://localu.org/blog/merge-google-pages-usually-cant-now/)

18 risposte
  1. Ottimo articolo, risponde a tutte le domande che in questi giorni mi stavo facendo al riguardo.
    Ne pongo una ulteriore che mi sembra non sia stata trattata nel post. L’url personalizzato come lo gestiamo?
    Io ho due pagine per la stessa attività.
    Una Local creata in automatico da Google Places e una normale Google+ creata dal mio account personale.
    Su quest’ultima ho l’url personalizzato (che vorrei preservare) sull’altra invece, essendo Local, ci sono le recensioni e tutte “le cose in più” che offre una pagina Local.
    La mia scelta è (anzi, sarebbe) quella di eliminare la pagina Google+ normale (pochi follower, pochi post, sono ancora in tempo ) e investire su quella Local ripubblicando etc.
    Il grande dubbio che mi affligge è: se cancello la pagina che attualmente ha l’url personalizzato che vorrei mantenere, questo mi torna disponibile per la pagina local?
    Avete mica la risposta? Ho chiesto anche al supporto Google Local e non si sono sbilanciati più di tanto.

    Grazie mille e complimenti ancora per l’articolo!

    1. Ciao,

      no, l’url non sarà nuovamente disponibile e te ne verrà assegnato un altro. In ogni caso non cambia assolutamente nulla avere l’url in quel modo, è solo un fattore estetico. E’ una richiesta fatta da moltissimi utenti ma non credo sia nelle priorità di Google.

  2. Articolo molto interessante.
    Avrei una domanda: se un brand ha più punti vendita sul territorio, regionale e nazionale, e la gestione della comunicazione è centralizzata, cosa consigliate di aprire?
    Più pagine plus local ed una business che rimane sempre aggiornata?

  3. Ciao Luca, ti scrivo per chiederti se invece è possibile chiudere la pagina local della mia azienda (pagina che è stata aperta in automatico da google) e mantenere solo quella business che ora ha molti più follower. L’azienda di cui ti scrivo ha rilevanza nazionale e nella sede indicata da local c’è solo lo stabilimento produttivo . Grazie mille

  4. Ho trovato l’articolo veramente utile! Una sola domanda: sto lavorando con un nuovo cliente e non riesco a rintracciare l’utenza che ha creato la pagina local della sua attività. Ci è venuto il dubbio che sia stata creata automaticamente da google, in quel caso come posso fare per gestirla e customizzarla?

    1. Se è stata creata in automatico NON è rivendicata (manca lo scudetto vicino al brand) e quindi procedi con la rivendicazione.
      Se invece è stata rivendicata da qualcun altro e non sai da chi, allora segui le istruzioni di Google per togliere la vecchia rivendicazione e rifare il procedimento.

  5. L’articolo è stato molto interessante. Il mio cliente ha due pagine Business. Un doppione in pratica. Sarebbe possibile unirle? e come?

        1. Ciao Antonio

          allora nella dashboard della scheda local in questione clicca sotto dove dice:
          “Segnala problemi di questa pagina”
          e contatta direttamente l’assistenza.

  6. Ciao Luca e complimenti come sempre.
    Il mio problema è il seguente.
    Ho un’attività correttamente indicizzata in Google Maps e di cui ho la gestione totale in My Business.

    Oggi facendo una ricerca per brand su google maps mi sono accorto che effettivamente a poche centinaia di metri dall’attività che gestisco c’è un altro segnaposto della stessa attività. Come faccio ad eliminare questo segnaposto se non lo stò gestendo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *